Di   29 Agosto 2019

Sono ancora tante le persone che si chiedono come fare trading online: uno dei primi dubbi da risolvere riguarda la scelta del broker. Qualcuno sottovaluta questo aspetto, invece stiamo parlando di un fattore molto importante per quella che sarà la “carriera” dell’aspirante trader. Cerchiamo di capire quali piattaforme scegliere dando un’occhiata alle loro caratteristiche più importanti.

Le caratteristiche da valutare per capire quali piattaforme scegliere

Basta fare una ricerca sul web per rendesi conto il livello di operatività che hanno raggiunto le varie piattaforme di negoziazione online messe a disposizione dai broker ai loro iscritti. Nonostante tutto le piattaforme hanno mantenuto una semplicità di utilizzo molto elevata e con il tempo sono uscite versioni compatibili con praticamente qualsiasi sistema operativo e dispositivo. Eppure i broker propongono prodotti abbastanza diversi tra loro e per avere successo nel trading online bisogna riuscire a capire perfettamente quali piattaforme scegliere e quali invece escludere. È scontato dire che vanno prese inconsiderazione solo le piattaforme dei broker regolamentati e autorizzati ad operare in Italia, ma le caratteristiche da controllare sono parecchie.

Se chi legge questo articolo si chiede “come fare trading online” probabilmente di tratta di un trader alle primissime armi: per questo motivo è fondamentale che la piattaforma sia facile da utilizzare (è un aspetto che comunque apprezzano anche i trader esperti): una grafica pulita e semplice da capire aiuta, così come la facilità con cui si può accedere ai grafici e ai vari strumenti di analisi. Un altro aspetto da non sottovalutare è il costo: molti broker offrono ai loro iscritti delle piattaforme gratuite, mentre altri fanno pagare qualcosa; almeno per chi è all’inizio sarebbe meglio optare per qualcosa di gratuito.

Individuare le migliori piattaforme per fare trading online

Ci sono poi tante altre caratteristiche che vanno valutate insieme alle proprie esigenze da trader: tra gli strumenti più ricercati da chi muove i primi passi in questo strano e affascinante mondo ci sono la possibilità di fare trading virtuale con i conti demo, il trading automatico, gli allarmi che avvisano il verificarsi di determinati eventi. Ormai la navigazione avviene sempre più tramite dispositivi mobile che tramite computer desktop: per questo motivo è importantissimo che la piattaforma scelta sia utilizzabile anche da smartphone. Sarebbe opportuno scegliere piattaforme che forniscono l’assistenza in lingua italiana e magari risorse didattiche di qualità da poter consultare in ogni momento; vanno valutate poi tutte quelle variabili che riguardano l’aspetto economico: a quanto ammontano le commissioni e qual è il deposito minimo? Si può usare la leva finanziaria?

Come fare trading online: quali piattaforme scegliere ultima modifica: 2019-08-29T06:35:43+01:00 da Ubaldo