Di   14 Dicembre 2016

Stai cercando di capire quali sono i pro e i contro del forex? Vuoi investire nelle valute ma hai dei dubbi? Qui di seguito rispondiamo alle tue domande!

Gli investimenti nel forex hanno attirato negli ultimi anni una serie di nuovi utenti, appassionati di economia e non solo, che si sono avvicinati al settore sfruttando sempre più spesso le piattaforme online, semplici, comode ed intuitive. Oggi analizziamo insieme vantaggi e svantaggi di questa scelta.

I vantaggi del trading forex (Forex pro)

Tra i numerosi vantaggi del forex possiamo citare in primis la possibilità di operare in un mercato ricco di transazioni e considerato il più liquido del momento; un altro vantaggio risiede nella possibilità di agire sul mercato praticamente 24 ore su 24 e da qualsiasi posto coperto da connessione internet, elemento che rende questo investimento adatto sia ai professionisti che a coloro che vogliono occuparsene solo nel tempo libero. Probabilmente questo fattore è tra i principali da citare qualora si volesse spiegare il successo di questa forma di investimento.

Anche i piccoli investitori, inoltre, possono operare in questo settore facendo di fatto riferimento a grossi broker attivi sui siti, ma soprattutto ai portali di trading online, semplici, ma efficaci ed immediati e soprattutto dotati di guide e analisi approfondite. Continuiamo la lista dei vantaggi parlando dei costi: essi sono molto ridotti e spesso privi di commissioni, fattore da non trascurare se si vogliono “misurare” le performance dell’investimento.

Sempre parlando di performance, è il caso di spendere qualche parola anche sul trattamento fiscale legato ai forex. Esso è tutelato da riferimenti specifici, che fanno capo alla necessità di presentare e dichiarare i redditi ricavati dai forex stessi.

Gli svantaggi del trading forex (forex contro)

Passiamo ora ad analizzare i fattori che giocano a svantaggio di questa scelta. La prima cosa da valutare con attenzione è la preparazione sul tema che deve di certo essere approfondita e specifica se non si vogliono correre grossi rischi economici. Il principio alla base del sistema dei forex è infatti la negoziazione tra titoli in un momento specifico al rialzo e al ribasso, e proprio l’andamento e l’eventuale ciclicità di questi movimenti deve essere compresa in maniera adeguata, attraverso una preparazione mirata ed approfondita.

La prima cosa da fare è quindi gestire con cautela ogni singola operazione, forti del fatto che esistono una serie di soluzioni che possono mitigare questi svantaggi. La prima soluzione, decisamente personale, è la prudenza, la seconda invece è la formazione. I libri sul tema sono numerosi, così come gli articoli reperibili online; i siti di trading online offrono a loro volta guide e manuali molto utili, che aiutano a familiarizzare con maschere e grafici che il sito specifico utilizza. Una volta compreso pienamente il contenuto di queste fonti, è possibile spostarsi direttamente sul campo di prova. Quasi tutti i siti propongono una area demo. Essa di fatto permette di testare sul campo le funzionalità del sito e le capacità dell’investitore, senza rischiare di perdere soldi. Si tratta di uno strumento davvero utile, dal momento che permette di toccare con mano l’investimento e i movimenti che si possono compiere.

In passato, inoltre, non si perdeva occasione di evidenziare come lo strumento potesse essere considerato poco sicuro, oggi per fortuna i controlli sui diversi portali sono serrati, tuttavia anche un singolo utente può da solo verificare la sicurezza del portale che sta analizzando. E’ bene evidenziare che esistono una serie di organi di controllo in ogni nazione, come ad esempio la Consob in Italia, il Fsa nel Regno Unito. A questi enti se ne aggiungono altri di tutrela, come ad esempio il SEC negli Stati Uniti d’America, il CySEC in Europa, l’ASI negli States.

A questo punto, forti di queste consapevolezze, non vi resta che addentrarvi nel magico mondo dei Forex, iniziando come vi abbiamo suggerito da un periodo di test e da operazioni demo.

Investire nel forex: pro e contro ultima modifica: 2016-12-14T12:34:07+02:00 da Redazione